Onicofagia Webmaster

Chi si appassiona di ricostruzione delle unghie non può non affrontare il problema dell’onicofagia.

L’ ONICOFAGIA è un disturbo comunemente chiamato “mangiarsi le unghie”, comportamento molto comune, che inizia da piccoli e spesso se non affrontato si protrae e continua anche da adulti.

Chi ha l’abitudine di mangiarsi e rosicchiarsi le unghie si ritrova ad avere mani impresentabili e solitamente il disagio della persona affetta da questo disturbo aumenta quando si trova in pubblico o nelle relazioni interpersonali. La tecnica della ricostruzione delle unghie delle persone onicofagiche rappresenta un validissimo ausilio per attenuare il problema e per permettere agli onicofagici di presentarsi con mani curate e ben tenute. Le onicofagiche hanno infatti le unghie con letto ungueale molto corto e lesioni alla pelle intorno alle unghie stesse, per questo si deve far ricorso alla ricostruzione con il metodo, unico nel suo genere. Questa tecnica è un trattamento ricostruttivo che utilizza il metodo acrilico o a gel (il più usato) e le cartine per allungare la pelle fino al polpastrello a cui si attacca la cartina e poi si va ad allungare e modellare la forma dell’unghia ricostruita.

Il nostro centro si occupa anche de queste persone che soffrono di onicofagia.

Saper ricostruire correttamente un’unghia onicofagica è estremamente difficile, spesso la struttura di base risulta essere tremendamente compromessa da anni di lesioni. L’allungamento dell’unghia onicofagia deve essere il più naturale possibile e non eccessivo per non compromettere la ricostruzione in termini di durata.